09 marzo 2016

Recensione: "Travolgente Inganno" e un the in compagnia di Steffy Galan + Giveaway


Roger Black, proprietario del Ladies, la più famigerata e discussa casa di malaffare di Londra, rimane sconcertato da Cassy che, una sera, si presenta alla sua porta offrendosi come meretrice.
Pur capendo all'istante di essere vittima di un inganno, Black le regge il gioco.
Inconsapevole di ciò che l'attende, Cassandra entra in un mondo a lei sconosciuto in cui depravazione, tradimenti e ricatti sono all'ordine del giorno e dove la sua serenità ed innocenza contrastano nettamente con il tormento e la corruzione di Black.
Tra un susseguirsi di complotti, tradimenti e bugie potranno i due protagonisti conciliare i loro mondi e trovare la strada che porta alla felicità?



Avevo già letto, tempo fa, la prima edizione del romanzo, trovandolo molto carino ma con qualche
imperfezione che feci notare all'autrice, incontrando la sua piena disponibilità al dialogo ed al confronto con le proprie lettrici. Penso che oltre alla mia segnalazione ne abbia ricevute delle altre, che l'hanno spinta a rimettere in discussione lo stile, sfoltendo e rimpinguando alcune carenze dovute chiaramente all'essere alle prime armi. Il nuovo “restyling”, dalla copertina fino all'editing perfezionato nella forma e nei dialoghi, rendono questa breve ed intensa storia, un piccolo gioiello.
La immagino all'opera, come un giardiniere alle prese con uno spinoso cespuglio di rose,
inizialmente indecisa, combattuta per il timore di snaturare la sua idea iniziale e di non rendere giustizia ai suoi amati personaggi: la rosa Cassy, spinosa ma incantevole, nella sua freschezza e grazia e Black, il custode del giardino, ombroso e taciturno ed in apparenza indifferente di fronte ad una simile meraviglia, ma non per questo disposto a lasciarla nelle mani altrui.

Lo sfondo della storia è l'epoca d'oro del regno della regina Vittoria, in cui Londra si espande non
solo economicamente ma anche socialmente, l'autrice è abile ad inquadrarne il contesto adattandolo poi alla sua storia: Black, l'affascinante uomo che cambierà la vita di Cassandra, gestisce una casa
d'appuntamenti: il Ladies, un luogo peccaminoso in cui la giovane ragazza, se non fosse spinta dal bisogno, non si sognerebbe mai di mettervi piede.
In questo mondo a lei inesplorato prosperano intrighi, ricatti e tradimenti, che gestisce anche con
innata perspicacia; tuttavia la sua inesperienza non passa inosservata a Black, che rimane colpito e
affascinato non solo dalla sua bellezza, ma anche dalla grande forza di carattere che ella dimostra in più di un frangente!



Ed ecco la passione, quella che ti divora come una vampata e che farà posto inesorabilmente
anche all'amore che non sempre viene considerato nell'equazione e che tuttavia, quando arriva, lo fa con la forza del vento che invade una stanza sparpagliando a terra tutti i fogli... quelli con l'equazione,
ovviamente!
Il ritmo della narrazione è serrato, tra numerosi colpi di scena, la complicità nascente tra i due
personaggi, l'amore fraterno che lega Cassy a sua sorella Jilly e la grande Linette, una vera forza della
natura in gonnella! Mi piacerebbe poter leggere una storia anche su di lei, cara Steffy!
Troverete senza dubbio delle imprecisioni, imperfezioni, perché non dimentichiamo che anche le
autrici sono esseri umani, che imparano dai propri errori, dalle cortesi segnalazioni delle lettrici, dalle
critiche costruttive e dalle recensioni di chi, come la sottoscritta, non si fregia di essere una grande
esperta, ma solo una curiosa divoratrice di libri a cui piace aprire la porticina della mente e accogliere
personaggi come Black e Cassy.
Il libro è il primo di una trilogia, di cui l'autrice sta scrivendo anche il secondo, insomma la famiglia si allarga, arriveranno nuovi personaggi e non ci si annoierà di sicuro!
Giudizio finale: quattro cupcakes e una passeggiata con Black in carrozza!!




1) Come nasce in una persona la passione per la scrittura?
Non saprei come nasca per gli altri, personalmente posso dire che, fin da piccola, ho amato scrivere, tanto che a scuola sceglievo sempre i temi liberi perché mi permettevano di lasciar correre la mia fantasia. Mi piaceva giocare con le parole, inventare filastrocche e poesie in rima. Durante il periodo dell'adolescenza provai anche a scrivere un romanzo che poi, per mancanza di tempo, lasciai incompleto. Credo che la scrittura sia stata per me una compagna di giochi che mi ha accompagnata fino all'età adulta.

2)Un valido scrittore deve essere prima un ottimo lettore?
La lettura ha un ruolo importante nella scrittura e può essere determinante. Eppure, molti scrittori non leggono ma traggono la loro ispirazione da altre forme d'arte come la musica o il cinema. Per me, invece, lettura e scrittura sono complementari, non riesco a scinderle, sono intimamente connesse anche se non traggo ispirazione da ciò che leggo.

3)Parlaci delle tue opere, e a quale target di lettori si rivolge.
Le mie opere è una parola grossa! Come ho detto, ho scritto qualche poesia, alcune filastrocche, ma nulla che possa fregiarsi del titolo di "opera" . Travolgente inganno è il mio primo romanzo. E' il primo volume della trilogia "Ladies", una storia romantica ambientata nella Londra di fine Ottocento in un postribolo frequentato da donne di dubbia morale e uomini senza scrupoli. La trama è di genere: passioni, intrighi, riscatto e ricerca del vero amore, ma non mancano i colpi di scena. E' rivolto soprattutto ad un pubblico femminile, ma ho saputo che è stato letto da alcuni uomini che l'hanno definito intrigante.

4)Cosa ha fatto scattare la scintilla che ha portato alla luce la tua ultima fatica letteraria?
Più che una scintilla è stata una serie di eventi. Uscivo da un periodo di forte stress e avevo bisogno di scaricare la tensione accumulata in tanti mesi, liberare la mente e dato che quando ho bisogno di sfogarmi scrivo, ho preso carta e penna ed è nato Travolgente inganno.

5)Cosa pensi del connubio scrittura-web-social. Oggi uno scrittore non ha altro modo per far conoscere se stesso?
Non credo sia l'unico. Ma è pur vero che, al giorno d'oggi, il web e i social danno un contributo significativo alla diffusione di opere di autori emergenti che altrimenti resterebbero sconosciute ai più. Credo che  il passaparola dei lettori sui social sia la forma di pubblicità più riuscita e proprio grazie al passaparola diverse case editrici hanno notato autori sconosciuti. Sono i lettori che comprano i libri e con le loro recensioni e commenti nei vari blog, social e store, determinano le classifiche e di conseguenza le vendite di un romanzo. Allo stesso modo possono stroncarti e farti tornare in un lampo tra gli ignoti.

6)Che speranza ha un autore di riuscire a scalare le vette senza essere sommerso dai milioni di libri che ogni anno si pubblicano?
La competizione è tanta e il mercato dei libri è in calo, anche se con l'avvento degli e-book c'è stata un'impennata di vendite. Ci sono autori che vendono a prescindere da ciò che scrivono, ma per chi si affaccia al mondo della pubblicazione è sempre più difficile emergere. Considerando che in Italia, ogni anno, escono più di 70.000 di nuovi titoli è difficile farsi notare. Non basta aver scritto un bel libro con una trama avvincente. Sono convinta che scalare le vette dipenda anche da una combinazione di fattori e tanta tanta fortuna.

7)Quali sono i pro e i contro tra pubblicare in Self o ricevere un contratto da una Casa Editrice?  
Oh, questa è una domanda che mi calza a pennello! Il mio debutto come autrice è avvenuto con un editore. Quando ho terminato di scrivere Travolgente inganno, l'ho inviato a varie case editrici. Per scelta ho voluto mantenere un profilo basso e ho contattato i piccoli editori tralasciando i colossi dell'editoria. Non puoi immaginare la mia sorpresa al ricevimento delle risposte, tra l'altro tutte positive! Unico neo? Chiedevano un contributo economico! L'unica che non ha richiesto alcun contributo è stata una piccola casa editrice di Imperia con la quale alla fine ho firmato un contratto che mi vincolava per venti anni. E dove sta la fregatura? Che a parte stampare il libro, non hanno fatto altro. Ho dovuto pensare io alla pubblicità, alle locandine, alla presentazione nelle librerie. Insomma alla fine ho venduto più di trecento copie, ma non ho visto un soldo bucato. La mia fortuna è stata che questa casa editrice ha chiuso e io sono rientrata in possesso dei diritti d'autore. In tal modo ho deciso di rieditare il romanzo, arricchendolo con contenuti inediti e apportando una nuova veste grafica. Ed eccomi qui: autrice Self molto soddisfatta dei risultati ottenuti. Questa è la mia esperienza, quindi il Self in questo momento vince nettamente contro le Case Editrici poiché ti lascia la libertà di decidere al 100% della tua opera, di contro pubblicare con un grande Editore offre all'autore una serie di servizi e collaborazioni con grafici, addetti stampa, esperti di promozione e marketing ecc. e direi che non è poco!

8)Qual è il libro che più hai amato leggere e che ti ha fatto dire: "Avrei voluto scriverlo io".
Senza ombra di dubbio: Shanna della mitica Kathleen Woodwiss

9)In tre parole descrivi la tuo scrittura.
Oddio! Non saprei, posso dire cosa hanno detto i lettori della mia scrittura: semplice, passionale avvincente.

10)I consigli sono sempre preziosi, cosa ti senti di raccomandare a un autore che decide di dare vita al proprio sogno e buttarsi nel mondo dell'editoria?
Di credere in se stesso, restare sempre umile e accogliere le critiche come un bene prezioso, perché  ti aiutano a superare i limiti, ad evitare nuovi errori e ad andare avanti nel perseguire gli obiettivi che daranno vita alla realizzazione del proprio sogno.



Regole:
-Diventate lettori fissi del blog Sogni di Marzapane
-Condividere sui vari social;facebook, twitter, google plus
-Taggate 5 persone su Facebook con il link del giveaway
-Obbligo a mettere il "mi piace" alle pagine facebook
-Lascia commento con mail e nome

Premi:
1°Classificato: Copia cartacea
2°Classificato: Copia digitale

34 commenti:

  1. Partecipo più che volentieri a questo GA. Grazie!
    Filomena Ruffini
    filomenaruffini@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Partecipo volentieri 💝 grazieeeee
    Brunilda Doci
    docibruna@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. Partecipo molto volentieri.
    Ines Dossena
    inesdossena@yahoo.it

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Steffy Galan9 marzo 2016 20:59

    Grazie per la bellissima recensione e per l'opportunità che mi state concedendo.

    RispondiElimina
  6. Partecipo volentieri
    Sofia.zorro@yahoo.com

    RispondiElimina
  7. Tento la sorte! ;)
    silvia.cossio@email.it

    RispondiElimina
  8. Anche io partecipò super volentieri!
    Veronica Capelli
    vercapelli@gmail.com

    RispondiElimina
  9. Partecipo volentieri.grazie.
    cristina.lazareanu@yahoo.it

    RispondiElimina
  10. Partecipò volentieri.. Grazie per l'opportunità... ersidaluta@gmail.com

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Partecipo volentieri
    grazia.tommy@gmail.com
    Maria Grazia Tommasini

    RispondiElimina
  13. Federica Prandi10 marzo 2016 21:31

    Partecipo con grande piacere.
    Federica Prandi
    federica.prandi89@libero.it

    RispondiElimina
  14. Partecipo!
    Sono iscritta al blog come Annalisa Scotto
    Nome completo: Anna Scotto di Carlo
    email: scottodicarloanna@hotmail.it

    RispondiElimina
  15. Partecipooooo
    Cristina Sgro
    cristinasgro@gmail.com

    RispondiElimina
  16. Partecipo volentieri
    Marinella Collio
    fufi58@live.it

    RispondiElimina
  17. Partecipo volentieri
    Marinella Collio
    fufi58@live.it

    RispondiElimina
  18. Partecipo volentieri
    Marinella Collio
    fufi58@live.it

    RispondiElimina
  19. Partecipo volentieri
    Marinella Collio
    fufi58@live.it

    RispondiElimina
  20. Partecipo.
    Chiara Comi
    Meteora4@vodafone.it

    RispondiElimina
  21. Partecipo.
    Chiara Comi
    Meteora4@vodafone.it

    RispondiElimina
  22. Ciao Stefy partecipo volentieri e in bocca al lupo per il libro!
    Giunia Fagiolini
    giunia.f@live.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giunia. Viva il lupo!

      Elimina
    2. Grazie mille!!!!
      Contentissima io!!! <3

      Elimina
  23. Partecipo volentieri. Condiviso su FB e twitter.
    La mail è: tempe.sta@tiscali.it.

    RispondiElimina
  24. Partecipo e condivido
    nasettiroberta@gmail.com

    RispondiElimina
  25. Non si dice di no a Steffy! Fatto tutto
    agostinacosta@virgilio.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Agostina

      Elimina
  26. Partecipo volentieri ^_^
    Rosa Forte
    sognamore@gmail.com

    RispondiElimina
  27. Eleonora Bonomo
    eleonorabonomo@libero.it

    RispondiElimina
  28. Partecipo!
    Gabriella Papisca
    gabri.papisca@tiscali.it

    RispondiElimina
  29. Partecipo
    Mélanie Compagnino
    melc866@hotmail.com

    RispondiElimina
  30. Partecipo volentieri!
    Sara Greppo
    monchichi79@tiscali.it

    RispondiElimina