03 settembre 2019

DIRTY DAGON DI MYSANO, REVIEW PARTY


Ho passato tutta la mia esistenza cullando la convinzione che la perfezione non esistesse, che quel canone di assoluta e compiuta bellezza fosse soltanto uno standard irraggiungibile per chiunque, anche per una come me che ha trascorso la vita tra concorsi di bellezza e sfilate d’alta moda.
Poi però ho visto lui.
Rude, scostante, impassibile.
L’unico uomo al mondo che, se fossi una donna intelligente, mi studierei di evitare.
L’ho guardato fissarmi preoccupato attraverso la coltre di sangue che gli ricopriva il viso, linfa vitale che aveva versato per me, ed è stato allora che ho capito quanto mi sbagliavo.
La perfezione esiste e porta il nome di Dagon.



Buongiorno miei piccoli fantasmini. Come avete passato queste vacanze?
Io mi sono sposata. Ebbene sì, ormai la mia relazione con il condizionatore è diventata ufficiale. Staremo insieme per sempre o, per lo meno, fino a quando piumone non ci dividerà.
Comunque… in questi giorni ho letto per voi il terzo libro scritto dall’autrice Mysano.
Dopo aver letto i primi due volumi della Dirty series, ossia Oronero e Neropuro, ho avuto il piacere di leggere anche la storia di Dagon e Barbie. Pronte a scoprire questa nuova e travolgente lettura?
Let’s go!

Nei primi due volumi, abbiamo imparato a conoscere la bellissima ma sfortunata Charlotte e il tenebroso e irriverente Dagon. Lei ha un passato da vincitrice di bellezza, lui da buttafuori. Lei vive nel lusso, lui in un vecchio magazzino. Lei adora lo shopping, lui un paio di anfibi e maglietta nera. Insomma, i due sono completamente l’opposto e inizialmente lui riesce a rimanere lontano da questa Barbie un po’ svampita. Tutti i suoi colleghi le sbavano dietro, ma lui no. Lui è forte e autoritario. Non si lascerebbe mai accalappiare da una minigonna e un profumo dolce. O sì?
Charlotte è sempre stata un po’ sfortunata in amore, sin dalla più tenera età non è mai riuscita a trovare qualcuno che l’amasse per quella che è senza soffermarsi alle apparenze. Non che sia brutta, al contrario. Charlotte è una bellezza fuori dal comune, tutti i ragazzi sognano di poterla portare a letto senza pensare che ha anche un animo oltre all’aspetto fisico. Ha poche amiche, una di cui si fida ciecamente e una madre un po’ sui generis, ma se la cava abbastanza bene.
Dagon è un omaccione che sembra sempre arrabbiato con il mondo, tiene a distanza la parola “relazione” nemmeno fosse un serpente pronto a ucciderlo con il suo morso letale. Decide lui chi e come portarsi a letto. Fa il buttafuori nel locale di una sua vecchia conoscenza ed è qui che incontrerà per la prima volta la ragazza da cui dovrebbe stare lontano mille miglia. Eppure c’è qualcosa, o meglio qualcuno, che farà sì che i due debbano restare a stretto contatto per un po’ anche se i loro caratterini daranno del filo da torcere.
Riuscirà Dagon a proteggere Barbie dallo psicopatico che l’ha presa di mira?
L’autrice, con questo terzo libro, ha dato il meglio di sé. Ha unito suspance, mistero, ironia e erotismo in una maniera eccezionale. La storia ti cattura e ti tiene incollata alle pagine sino a quando non giri l’ultima con le lacrime agli occhi ed un sorriso fantastico.
Mysano come sempre, ha dato voce a dei personaggi che non sono solo immaginari, ma che sono diventati degli amici difficili da lasciar andare. Dopo aver letto del loro passato e aver imparato a conoscerli meglio, posso dire che mi mancheranno un po’.
Mysano, a quando il prossimo? Non vedo l’ora di sentir parlare ancora di loro!



Salve ragazze e ben ritrovate! 
Dopo un periodo di pausa con annessa vacanza, che non guasta, in quale storia ci tufferemo questa volta?
Nel terzo libro della Dirty Series, “Dagon” un romance dalle calde sfumature dell’eros come piace a me, dell’autrice Mysano: Fresco, fresco di uscita.
Dunque, da dove inizio, Ehm… precisiamo, per chi non avesse letto i primi due libri, ogni volume della serie è dedicato a un personaggio che ruota intorno al mondo della finanza, della musica, di locali chic, dove si intrecceranno le vicende, tragiche e magiche, di un gruppo di amici che vi terranno col fiato sospeso. Ho letto i precedenti due (Oronero e Neropuro) e vi assicuro che ne sono rimasta affascinata. Aspettavo questo dedicato al personaggio di Dagon che, seppur rimanga ai margini nelle prime storie, ha destato un interesse particolare, tanto da attendere il libro con un’ansia scalpitante. 
Dagon, Dagon, Dagon… più lo scrivo e lo pronuncio e più mi vien voglia di rileggere il libro, e ringrazio l’autrice per aver concesso di sognare in anteprima.
L’affascinante e aitante gigante imbronciato, è il capo della sicurezza del Dirty, il locale più IN di Los Angels. Ha modi rudi, aspetto selvaggio, tutti lo rispettano perché sa farsi rispettare. Ma c’è qualcosa di oscuro del suo mondo interiore, qualcosa che lo spinge alla ricerca di una parte di sé creduta persa per molti anni. Dagon è uno spirito libero, vive senza costrizioni e inibizioni, quello che vuole se lo prende, ma quando gli occhi si posano su una bella ragazza bionda, dagli occhi color del cielo, beh, questa volta il nostro bisonte avrà una bella gatta da pelare. 
Il carattere di Dagon è tutt’altro che semplice e scontrandosi con quello esuberante e votato a godersi la vita di una delle donne più desiderate al momento, allora siate pronte ragazze a rimanere incollate alle pagine dall’inizio alla fine, perché sarà quasi impossibile staccarsene. E chi manderà in corto il cervello del nostro eroe? Lei, Charlotte Eve Karlsson, per gli amici Charlie ma da lui soprannominata Barbie, per la somiglianza alla nota bambola. 

Charlie però è tutto tranne che una bambolina, chi non la conosce la crede superficiale, una testa matta che ama mettersi in mostra e avere ai suoi piedi uno stuolo di uomini, pronti a tutto pur di passare un giorno con lei. Nella cerchia, abbastanza nutrita, di chi pensa sia una bellezza effimera, c’è anche il capo della sicurezza del Dirty, e forse per questo lui mantiene una certa distanza. Dagon la tratta con freddezza, anche quando l’interesse per la bella Charlie si fa serio. Un interesse che, piano, cresce per entrambi fino a divenire fuoco che brucia le vene.  
Quando la vita di Charlie viene minacciata da un misterioso folle, il nostro Dagon si fa in quattro pur di tenerla al sicuro. Il loro rapporto -ragazza - guardia del corpo - solo lavoro niente sesso - sembra peggiorare vivendo a stretto contatto, tutti e due si desiderano ma ogni discorso finisce sempre con una lite da manuale con conseguente frustrazione interiore. Il destino a volte riserva ostacoli difficili da superare ma diciamolo, anche noi non è che pensiamo di comprare una scala più lunga per agevolare la scavalcata, invece ci lagniamo per quello stupido muro troppo alto.  
Questa storia vi farà, sognare, arrabbiare anche, detesterete Charlie per la sua ostinazione, caparbietà, e l’amerete per la sua dolcezza, l’insicurezza celata che poco a poco scoprirete. Vi innamorerete di Dagon, impossibile non farlo, per la sua forza, senso di lealtà verso gli amici, anche con tutti i suoi difetti sarà sempre una roccia a cui aggrapparsi quando la vita sembra presentarti il conto. 
Allora cosa aspettate? La serie Dirty deve essere letta, non aggiungo altro per non rovinarvi la sorpresa e qui, di sorprese, ne troverete tante. Ricordate, non è la solita storia di belli, ricchi e famosi. Beh, è vero, sono anche belli, ricchi e con un indiscusso successo ma questi personaggi sanno come spiccare per originalità e carattere. E poi quel tocco di suspense nella trama che rende tutto dinamico ed elettrizzante, volete perderlo? Io vi consiglio di no. 
Alla prossima!   







1 commento:

  1. I want you, all of you. I want to feel you inside me, deep inside me. I want you to tell me when you’re going to cum, hear you moan my name and fuck me harder. Click here and Check me out i am getting naked here ;)

    RispondiElimina